Gli alimenti confezionati e surgelati sono convenienti, ma non riescono a coinvolgere tutti i tuoi sensi al pari di quelli freschi. Che tu decida di acquistare al mercato o direttamente dal produttore, gli ingredienti freschi portano la tua cucina direttamente a un livello superiore. Per iniziare, ecco alcuni consigli rapidi su come acquistare, preparare, conservare e cucinare verdure fresche ed erbe aromatiche.

Acquisto e conservazione delle erbe aromatiche

Quando acquisti erbe aromatiche, scegli i rametti che ti sembrano più freschi. Le erbe devono essere di un verde brillante e le foglie non devono essere flosce o ingiallite. Le erbe con lo stelo legnoso, come il rosmarino e il timo, si conservano bene in frigorifero. Avvolgile in un foglio di carta assorbente inumidita e mettile in un sacchetto. Le erbe con lo stelo morbido, come il coriandolo o il dragoncello, non si conservano altrettanto a lungo. Spunta gli steli e tienili in posizione verticale in frigorifero in un barattolo sigillato con un dito o due di acqua. Il basilico non deve essere tenuto in frigorifero, quindi puoi semplicemente appoggiarlo sul davanzale in un bicchiere d'acqua. Ricordati di cambiare l'acqua spesso. In questo modo, si conserverà per settimane. Buttalo solo quando appassisce e ingiallisce.

Uso e preparazione delle erbe aromatiche

Anche se usi poco le erbe aromatiche, probabilmente conosci alcune delle combinazioni classiche. Per provare qualche novità, assaggia il piatto che stai preparando e poi assaggia o annusa qualche erba aromatica. Quando trovi una combinazione che ti piace, taglia qualche rametto e aggiungilo poco prima di servire. In questo modo, l'aroma rimane vivo e fresco. Se hai molte erbe aromatiche a disposizione, mettile nel power blender Vitamix e prepara grandi quantità di pesto, persillade o burro alle erbe.

Acquisto delle verdure fresche

Le verdure a foglia verde, dalla lattuga più delicata al cavolo più duro, sono facili da scegliere. Le migliori hanno un aspetto fresco, non appassito né floscio. È possibile che ci sia qualche foro di insetto, ma non devono esserci ammaccature, zone più scure o ingiallite. Le verdure si possono conservare in speciali sacchetti traspiranti o semplicemente avvolte in un foglio di carta assorbente inumidita e poi infilate in un normale sacchetto con un foro per l'aria. Le verdure estive ricche di acqua, come pomodori e cetrioli, dovrebbero essere sode e pesanti per le loro dimensioni, senza ammaccature, avvizzimenti o grinze visibili. Le verdure che al negozio non vengono conservate in frigorifero possono essere tenute in una ciotola fino a quando non arriva il momento di tagliarle. Dopo il taglio, vanno riposte in frigorifero. Le verdure dovrebbero essere usate entro una settimana. Le verdure ricche di acqua devono essere usate entro 7-10 giorni, dopodiché iniziano a raggrinzirsi e a marcire. Le verdure a radice si conservano per diverse settimane e alcune addirittura per mesi.

Preparazione e uso delle verdure fresche

Usare tutta l'abbondanza di verdure che la stagione mite regala è un divertimento senza fine. Le verdure più robuste, tra cui cavoli e spinaci, sono perfette in insalata, ma si prestano brillantemente anche per zuppe e salse. Usa i pomodori rossi e maturi come base per una gustosa salsa o combinali con altre verdure fresche in un gazpacho in stile spagnolo. E non dimenticare gli smoothie, che possono contenere una sorprendente gamma di verdure offrendo un leggero e nutriente ristoro estivo.