Quando vai dal fruttivendolo o al supermercato la tentazione di fare incetta di ogni tipo di frutta e verdura è spesso irresistibile. Ma quante volte hai riempito il frigorifero di prodotti, per poi buttarli perché erano andati a male? Fortunatamente, se pianifichi in anticipo, segui alcune semplici regole di conservazione e inizi a cucinare con gli scarti, sfrutterai al meglio i tuoi acquisti, risparmierai denaro e ridurrai gli sprechi alimentari.

Fai la lista della spesa

Se vai a fare la spesa senza lista, hai maggiori probabilità di sopravvalutare la quantità di frutta e verdura di cui hai bisogno e acquistare prodotti che poi non utilizzerai. In questo modo, lo spreco alimentare ed economico è dietro l'angolo. Prima di andare a fare la spesa, ripassa le ricette che hai intenzione di cucinare e prepara un elenco di tutti i prodotti che ti occorrono. Fai anche una previsione della quantità di frutta e verdura che la tua famiglia consumerà durante la settimana.

Mantieni i prodotti freschi più a lungo

Dopo aver portato a casa i prodotti, prenditi qualche minuto per selezionare tutti i pezzi troppo maturi, morbidi e ammaccati. Un solo pezzo deteriorato potrebbe mandare a male il resto più velocemente. Ricorda anche che i prodotti si deteriorano più facilmente se sono tagliati a fette, quindi se hai l'abitudine di lavare e preparare gli ingredienti in anticipo, poi consumali nell'arco di un paio di giorni.

Conserva correttamente la frutta e la verdura. Le patate, la zucca, le cipolle e l'aglio devono essere conservati in un luogo buio e fresco, mentre gli agrumi in frigorifero. Molti frutti, come mele, pere, avocado, albicocche e mango, continuano a maturare se lasciati a temperatura ambiente, quindi mettili in frigo se vuoi rallentare il processo. Le verdure verdi come spinaci freschi, cavoli e bietole occupano molto spazio in frigorifero e vanno a male velocemente, quindi se non hai intenzione di prepararle entro un paio di giorni, è una buona idea sbollentarle e congelarle.

Sfrutta gli scarti

Inizia tenendo un sacchetto di plastica nel congelatore, dove riporrai radici, steli, gambi, foglie e bucce lavati, puliti e tritati per preparare il brodo fatto in casa. Gli scarti di cipolle, carote, patate, peperoni ed erbe aromatiche come prezzemolo e coriandolo sono l'ideale. Cerca di evitare cavolini di Bruxelles, broccoli, cavoli, rape, rape, rutabaga e carciofi perché il loro sapore potrebbe essere troppo prepotente o amaro. Prezzemolo e coriandolo sono perfetti anche per preparare il pesto e altre salse di erbe aromatiche, oltre a condimenti per l'insalata o olio d'oliva aromatizzato. Mettili semplicemente in un frullatore o in un food processor.

Con gli scarti della frutta si possono preparare dessert e bevande. I frutti troppo maturi sono molto dolci e hanno un sapore intenso, quindi sono perfetti per marmellate, smoothie o sorbetti. Le bucce di arancia e pompelmo possono essere utilizzate per preparare frutta candita; quelle di clementina, mandarino e mela per preparare deliziosi tè; quelle di mela e altri frutti per fare punch di frutta. Basta posizionare i frutti o i frutti di bosco troppo maturi, o i loro scarti, in un contenitore grande, aggiungere acqua, portare a bollore e lasciar sobbollire piano per circa cinque minuti. Se necessario, usa un dolcificante.

Come vedi, cucinare con gli scarti è facile e divertente. Inoltre, ti aiuterà a ridurre il tuo budget e a ridurre i rifiuti alimentari.