Forse hai già sentito parlare dell’ultima tendenza in fatto di salutismo: mangiare il seme dell’avocado. Ma quali sono i vantaggi sulla salute, quali i possibili inconvenienti e, infine, si tratta di una pratica sicura? Analizziamo gli studi condotti per rispondere a queste domande.

Piccola storia del seme

Pulverizing the avocado pit into a powder and adding it to foods is a practice that has been adopted from long-standing cultural traditions. Avocado pits and skins have been utilized for centuries in South American countries, where avocados grow natively and abundantly. There, the avocado pit has been used to treat digestive issues, such as dysentery and gastric ulcers, hypertension, inflammation, and diabetes.

Oggigiorno i semi e le bucce di avocado vengono ampiamente utilizzati in campo dermatologico. Secondo i ricercatori della Pennsylvania State University, l’utilizzo di sapone contenente seme di avocado ha un effetto terapeutico su chi soffre di osteoartrite.

Research

While research on the avocado pit is in its early stages, the information found thus far is intriguing. The pits and skins of avocados are often a large source of food waste within households and processing centers. But ironically enough, the journal Antioxidants reported that they have larger amounts of bio active substances, such as polyphenols and other antioxidants, in comparison to the flesh of the fruit. It's these substances, in addition to fiber, magnesium, calcium, and potassium, that are responsible for the beneficial cardiovascular health effects the seeds may hold. It was also found that the avocado pit may help improve high cholesterol, high blood pressure, and inflammatory diseases like diabetes. These studies also found that the pits may have insecticidal, anti fungal, and antimicrobial effects.

I polifenoli contenuti nel seme e nelle bucce dell’avocado si sono inoltre dimostrati molto efficaci contro i radicali liberi. I radicali liberi sono molecole del corpo altamente reattive, responsabili di patologie come il morbo di Alzheimer e i tumori. Pertanto, consumare il seme e la buccia dell’avocado potrebbe contribuire alla prevenzione di malattie come asma, artrite e altre condizioni dovute a uno stato infiammatorio.

Altre applicazioni

L’International Journal of Biological Macromolecules descrive altre possibili applicazioni funzionali del seme dell’avocado. Lo studio pubblicato ha dimostrato che l’amido ricavato dal seme di avocado può sostituire altri tipi di amido degli alimenti, in quanto agisce come addensante. Nell’articolo si prevedono inoltre applicazioni future per questo amido come ingrediente attivo in alcuni prodotti farmaceutici e come potenziale componente biodegradabile per i materiali di confezionamento degli alimenti.

The Final Verdict

Qual è, dunque, il verdetto sul seme di avocado? Può essere consumato? Benché i possibili vantaggi evidenziati siano numerosi, gli studi attualmente disponibili concordano tutti su un punto: occorrono più dati per ritenere sicuro il consumo umano del seme di avocado. Per questo motivo, al momento anche un ente come la California Avocado Commission sconsiglia di mangiare il seme dell’avocado.

Per godere in sicurezza dei vantaggi sulla salute di questo seme così interessante, si possono acquistare o produrre in casa meravigliosi prodotti per la pelle e il corpo. Le bucce e il seme possono essere utilizzati per creare tinte per i tessuti, mentre piantando il seme si può far nascere una nuova pianta di avocado. Anche se in futuro potrebbe dimostrarsi sicuro utilizzare bucce e seme dell’avocado per la preparazione di ricette casalinghe, per il momento la cosa migliore da fare è astenersi.